Vengo in pace

Per ogni persona c’è un punto di non ritorno grazie al quale nulla sarà come prima. Sì, perché dopo aver preso consapevolezza diventa impossibile tornare indietro come se nulla fosse. Questo è successo a me col femminismo, parola stigmatizzata da molt*, quasi si trattasse di un insulto.

Anche il mio primo contatto con le “vere femministe” non è stato dei migliori, anzi. Dopo aver ricevuto in manifestazione un volantino da strapazzo che propugnava la lotta femminista “per relegare gli uomini in cucina”, mi sentivo troppo sbigottita per approfondire la questione. Ma per fortuna di tempo ne è passato e le mie abitudini, le mie letture, i miei interessi mi han fatto prendere una strada diversa per realtà meravigliose e inattese.

Sono approdata quindi a un’intera e varia (nei gusti e negli approcci) rete virtuale di solidarietà e collaborazione. Un microcosmo di persone che lottano giorno per giorno, scrivendo, analizzando, disegnando, manifestando, marciando in piazza e provocando. Con azioni dirette ed indirette contro ogni tipo di prevaricazione, discriminazione e abuso.

Thanks to http://naoisedolan.com/
Thanks to http://naoisedolan.com/

È grazie all’ispirazione e alle riflessioni di queste persone che riesco a superare la mia ben radicata convinzione che le etichette ed i simboli siano pericolosi, perché troppo spesso bandiere di gruppi che, per la propria conservazione, nuocciono agli/lle altr*, sgomitando per farsi spazio. Grazie a loro non ho paura di espormi e agire in nome di una causa che sento giusta e che tutt*, indistintamente, dovrebbero sentire tale. E non lo dico per far prevalere la mia opinione su quella altrui; lo faccio piuttosto perché credo che un mondo armonico (leggi: privo di razzismo, sessismo, omotransfobia, classismo causato dall’assetto capitalistico, bigottismo e oscurantismo, discriminazione e violenza di genere) sia auspicabile da ognun* di noi.

E allora a questa splendida causa io vorrei dare un contributo, certamente timido ma necessario. Necessario perché devo ricambiare il favore, dato che grazie al femminismo ho affrontato me stessa, i miei pregiudizi e la mia ignoranza su determinate tematiche (spesso trattate con buonismo introiettato). Nella vita di tutti i giorni ho iniziato a relazionarmi in maniera sana e consapevole con gli/le altr*, ho imparato a rispettare i miei spazi e quelli altrui, ascoltando e stando zitta quando è necessario, e infine ho scoperto l’importanza del linguaggio che tanto veicola e spesso inganna.

Potrei andare avanti all’infinito snocciolando tutti i motivi per cui sono grata alla causa femminista, ma insomma, volete davvero altro per ribadire che col femminismo (intersezionale, altrimenti non vale!) abbiamo da guadagnarci tutt*?

Annunci

4 pensieri su “Vengo in pace

  1. o sorriso ancora leggendo le prime righe di questo testo, ho sorriso perché ho avuto lo stesso approccio le prime volte che mi sono avvicinata al femminismo vero e proprio, tramite persone molto più esperte di me e molto più adulte. Diciamo che all’inizio mi sono sentita un pesce rosso tra gli squali 😀
    Questo argomento ha miriadi di sfaccettature dentro sé, e come ben dici, grazie al proprio interesse e alle varie esperienze, si riesce ad approdare a qualcosa di meraviglioso 😀
    Buona continuazione

    Mi piace

  2. ..(H)o sorriso ancora leggendo le prime righe di questo testo, ho sorriso perché ho avuto lo stesso approccio le prime volte che mi sono avvicinata al femminismo vero e proprio, tramite persone molto più esperte di me e molto più adulte. Diciamo che all’inizio mi sono sentita un pesce rosso tra gli squali 😀 ma come ben dici, grazie al proprio interesse e alle proprie convinzioni, alle persone che ri stimolato e alla voglia collettiva di cambiare, si approda a qualcosa di meraviglioso.
    Buona continuazione 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Mi fa molto piacere scoprire che il percorso di consapevolezza sia stato tortuoso anche per altr*, cosa che non è del tutto scontata. Arrivare a distinguere fra femminismi autoritari e femminismi veri e propri (per quanto la nozione di “vero” sia relativa) è stato un’illuminazione fondamentale. A presto :))

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...